SUP o Stand Up Paddling: un termine sempre più utilizzato ma non chiaro a tutti. Sciogliamo ogni dubbio in questo articolo targato Freedome che fornisce ogni dettaglio su questo sport: di cosa si tratta, che attrezzature servono, come iniziare e approcciarsi a questa attività, quali tecniche utilizzare, oltre ai prezzi per praticarlo.

Cos’è il SUP: significato e traduzione di Stand Up Paddle

Hai sentito parlare di SUP ma non hai ancora capito cos’è? S.U.P. è l’acronimo di Stand Up Paddle, o Stand Up Paddling, a seconda che ci si riferisca allo strumento utilizzato o all’attività sportiva in sé.

Si tratta di uno sport sempre più diffuso sulle spiagge di tutto il mondo. Nato come variante del surf, prevede l’utilizzo di una tavola più ampia e voluminosa in grado di supportare il peso dell’atleta, che si avvale di un’apposita pagaia per lo spostamento e la propulsione.

Stand Up Paddling: cos'è

Cosa significa Sup? Il termine nasce dall’unione di Stand Up, che significa letteralmente “in piedi” e Paddle, traduzione di Pagaia, particolare tipologia di remo. Come si può comprendere il nome di questo sport acquatico ne definisce molto bene significato e caratteristiche. Il SUP si pratica in piedi, sopra una tavola simile a quella utilizzata per il surf ma di dimensioni superiori, “remando” grazie ad una pagaia.

Può essere praticato come semplice attività da diporto, pagaiando lungo la costa per ammirare il paesaggio e svolgendo così un’attività rilassante e divertente; oppure può essere praticato come variante del Surf, per un’attività più impegnativa ed appagante. L’utilizzo della pagaia e la posizione in piedi consentono di avere un vantaggio maggiore nel cavalcare le onde, potendo anticiparle e domarle più facilmente. La pagaia consente infatti di prendere maggiore velocità prima dell’arrivo dell’onda e di aiutarsi nel mantenere l’equilibrio durante la surfata.

Stand Up Paddle: come iniziare e tecniche

Il SUP è un’attività adatta a tutti che, a differenza del surf, non richiede grandi tempistiche di apprendimento. È possibile imparare anche da autodidatti in pochissimo tempo.

Come iniziare a praticare SUP?

La tecnica base è semplicissima: basterà entrare in acqua, prendere confidenza con la tavola, per comprendere come gestire al meglio il proprio corpo e mantenere l’equilibrio. Lo si può fare tranquillamente aiutandosi con la pagaia a disposizione.

La tecnica di pagaiata in SUP poi è quanto di più intuitivo ci possa essere: saranno sufficienti pochi movimenti per governare al meglio lo spostamento in acqua, facendo leva sulla pagaia e direzionando il movimento.

Praticare Paddle Boarding è, come si dice, un gioco da ragazzi! Proprio per questo, il SUP è un’attività che può essere praticata da tutti:

  • Principianti e persone alle prime armi
  • Bambini che desiderano provare un nuovo sport
  • Esperti e appassionati di Surf e Windsurf che vogliono cimentarsi in una variante

SUP tecnica

SUP: prezzi e costi

Ma quanto costa fare SUP? Quali sono i prezzi di quest’attività?

Se si desidera praticare frequentemente è possibile fare un investimento acquistando tavola e pagaia. Ci sono set completi con tanti accessori compresi, gonfiabili e non, in vari materiali. I prezzi vanno dai 200/300 euro per SUP gonfiabili adatti ai bambini, fino ai 1500/2000 euro per i SUP rigidi e professionali. I materiali più utilizzati sono resina rigida, poliestere, legno e bambù. Tra i due prezzi limite proposti, con un costo abbordabile e una qualità/prezzo ottima, si possono trovare tantissime soluzioni differenti per accontentare ogni esigenza tecnica e portafogli. Con un investimento intorno ai 500 euro è possibile acquistare SUP performanti e adatti ad attività frequente.

In alternativa, per coloro che voglio cimentarsi in questa attività magari durante le vacanze o una gita, si può optare per il noleggio del SUP offerto da tantissime strutture e località di mare. Sono molte le possibilità di praticare Stand un Paddle con costi ridotti. Scopri le proposte Freedome: corsi, lezioni per principianti, ma anche attività escursionistiche con aperitivi al tramonto in SUP.

Dove praticare SUP in Italia

Anche nel nostro paese la moda del SUP è ormai una realtà consolidata. In Italia, grazie alle numerose strutture e ai centri attrezzati, è possibile cimentarsi nel SUP in mare, oppure si può praticare stand up paddle lungo i laghi.

Le località più in voga per questo sport sono sicuramente il fantastico Lago di Garda, con i suoi paesaggi incantevoli e le sue acque calme, e le coste del mediterraneo, per chi preferisce le acque di mare. Le proposte sono variegate: lezioni professionali, tour guidati, escursioni, attività sportive affiancate da aperitivi. Esperienze uniche e indimenticabili in ogni caso!

Se desideri essere seguito per intraprendere questa attività per la prima volta, puoi affidarti a corsi e lezioni di SUP. In questo modo, sebbene sia semplice iniziare anche da autodidatti, potrai fare affidamento sui consigli di esperti, per velocizzare il processo di apprendimento e iniziare a divertirti in tempi più rapidi. L’esperienza degli istruttori può essere utile per ricevere alcune dritte e suggerimenti che altrimenti si potrebbero comprendere da sé, ma al costo probabilmente di qualche caduta in acqua!

Scopri le proposte di Freedome per praticare SUP!