Immersioni subacquee Sardegna

Immersioni subacquee Sardegna

Oltre alle spiagge paradisiache che tutti conoscono, la Sardegna racchiude bellezze anche sotto la superficie del mare. Chi ha fatto diving in Sardegna almeno una volta sarà rimasto profondamente colpito dallo scenario subacqueo offerto dai fondali dell’isola. Per molti appassionati di subacquea, la Sardegna è la zona migliore del Mediterraneo perché offre una miriade di siti di immersione per sub di tutti i livelli. Anche i principianti qui potranno provare l'emozione di scoprire il mondo subacqueo con immersioni guidate a bassa profondità, ma non meno interessanti e suggestive. 

Prenota le 2 migliori immersioni in Sardegna

Tutto quello che devi sapere sul diving prima di un’immersione

Il termine diving, o scuba diving, si riferisce alle immersioni con bombola d’ossigeno, che si effettuano a una profondità minima di 5 metri fino ad arrivare a centinaia di metri sott’acqua nel caso dei sub esperti. Per fare diving è necessario il brevetto di Open Water Diver che si ottiene frequentando specifici corsi da sub. Tuttavia, i centri diving organizzano esperienze sub introduttive e offrono la possibilità di immergersi anche a chi non lo ha mai fatto prima.

Per praticare diving a livello amatoriale non serve essere esperti nuotatori, basta sentirsi a proprio agio sott’acqua. Durante le immersioni, gli istruttori sono sempre presenti, anche nel caso di sub esperti, perché è necessario essere accompagnati da qualcuno che conosca perfettamente fondali e percorsi. Prima di partire in barca per raggiungere il punto di immersione, si svolge sempre un briefing sulle norme di sicurezza. Sebbene sia praticato maggiormente nel periodo estivo, il diving si può fare tutto l’anno

Diving Sardegna: i migliori punti di immersione

La Sardegna è ricca di punti di immersione per fare diving, in particolare sulle coste settentrionali. Alghero, Palau, l’Arcipelago della Maddalena, Asinara, Tavolara e Caprera sono alcuni dei più noti, ma se ne potrebbero nominare tanti altri. 

Fare diving ad Alghero e dintorni offre la possibilità di addentrarsi in grotte e caverne marine e di ammirare il corallo rosso che è presente in abbondanza. Chi decide di fare immersioni a Palau, invece, può esplorare i fondali della Maddalena, che è considerata in assoluto tra i migliori siti di immersione in Sardegna. Chi è affascinato dai relitti, può fare diving a Santa Teresa di Gallura ed ammirare una grande nave greca affondata e arenata a 18 metri di profondità.

L’isola di Tavolara è la meta imperdibile per chi vuole fare diving a San Teodoro. Tra le più belle immersioni della Sardegna meridionale, invece, non si può non citare Villasimius, Pula e Chia, con decine e decine di punti in cui immergersi per ammirare non solo flora e fauna marina ma anche antichi reperti archeologici

Quanto costa fare diving in Sardegna?

I prezzi di un’immersione subacquea in Sardegna variano in base alla località, alla difficoltà e alla durata. Per avere un’idea: una doppia immersione nell’area marina protetta della Maddalena costa 120 euro a persona, attrezzatura esclusa. Per un’esperienza sub per principianti in Costa Smeralda si spendono 130 euro ma il questo caso è compreso tutto l’occorrente. I centri diving spesso offrono pacchetti di più immersioni, soluzione di certo conveniente per i sub esperti.

Regalare un’immersione subacquea in Sardegna

Le immersioni subacquee possono essere dei regali speciali per gli appassionati del mare. Permettono di scoprire un mondo nuovo e sorprendente e regalano un tipo di emozione che è impossibile da sperimentare in altro modo. Una vacanza in Sardegna con immersione sub sarà un’esperienza indimenticabile. E per chi non è mai andato sott’acqua non è mai troppo tardi per imparare. Un’esperienza subacquea introduttiva in regalo potrebbe essere l’occasione giusta per iniziare!

Immersioni subacquee: le migliori località nei dintorni

Altre località per immersioni subacquee

Altre attività

Panorama
La Repubblica
Radio24
Discoradio
La Verità